Dal 15 luglio 2023 la legge impone alle aziende di dotarsi di uno strumento informatico per il whistleblowing. Non farti trovare impreparato.

Gestisci in modo sicuro il whistleblowing aziendale

On.Whistleblowing è il software per gestire le segnalazioni di dipendenti e collaboratori garantendo sicurezza e anonimato grazie ad algoritmi di crittografia avanzati. Tutto senza rinunciare alla semplicità di utilizzo.

Contattaci

Alcuni nostri clienti

Come attivare On.Whistleblowing?

Contatta uno dei nostri esperti, ti presenterà il software e la proposta commerciale

Indicaci i dati di cui abbiamo bisogno per configurare la piattaforma

Crea dal tuo account amministratore gli utenti che gestiranno le segnalazioni

Comunica ai tuoi dipendenti e collaboratori l'indirizzo web della tua piattaforma On.Whistleblowing

Quanto costa?

Abbiamo pensato ad un prezzo fisso, che non dipenda dal numero di utenti, da quanti dipendenti ha la tua azienda o dalle funzionalità che utilizzerai. Nessuna sorpresa insomma, saprai sempre esattamente quanto pagherai.

450€

Setup (una tantum)

900€ /anno

Canone

Guarda On.Whistleblowing in azione  

La normativa

In attuazione della Direttiva (UE) 2019/1937, è stato emanato il d.lgs. n. 24 del 10 marzo 2023 riguardante “la protezione delle persone che segnalano violazioni del diritto dell'Unione e recante disposizioni riguardanti la protezione delle persone che segnalano violazioni delle disposizioni normative nazionali”.


Questa normativa determina l'adozione di uno strumento digitale per garantire riservatezza a dipendenti e collaboratori che vogliono segnalare un potenziale illecito avvenuto all'interno dell'azienda.

Cosa rischi se non ti adegui?

  1. «Da 10.000 a 50.000 euro quando accerta che non sono stati istituiti canali di segnalazione, che non sono state adottate procedure per l’effettuazione e la gestione delle segnalazioni ovvero che l’adozione di tali procedure non è conforme a quella richiesta dalla legge, nonché quando accerta che non è stata svolta l’attività di verifica e analisi delle segnalazioni ricevute;»

A chi si rivolge?

  1. • Aziende con più di 50 dipendenti

  2. • Aziende che adottano il Modello 231

  3. • Aziende che operano in settori sensibili (servizi, prodotti e mercati finanziari e prevenzione del riciclaggio o del finanziamento del terrorismo, sicurezza dei trasporti e tutela dell’ambiente)

Segnala un illecito

Si può effettuare una segnalazione anonima in cui non viene richiesto nessun dato personale e anche eventuali registrazioni audio sono camuffate per non rendere riconoscibili i segnalanti. Oppure può essere fatta in maniera nominativa, per essere avvisati via email di tutti gli aggiornamenti ma sempre assicurando la più completa riservatezza.

Monitora la segnalazione

Ogni segnalazione è accessibile solo grazie ad un codice segreto che viene rilasciato all'invio. Tramite questo identificativo si può monitorare l'andamento della segnalazione, controllandone lo stato e verificando se sono stati inviati dei messaggi di chiarimento da parte dell'organo di controllo.

Gestisci la segnalazione

I gestori individuati dall'organo di controllo possono accedere al software per visionare tutte le segnalazioni associate al proprio profilo. Oltre a leggere i dati inviati, possono richiedere al segnalante ulteriori informazioni inviando un messaggio o un allegato. Inoltre, possono utilizzare un'area riservata per caricare e gestire tutta la documentazione interna a supporto del processo di valutazione.

Sicurezza

Sono stati utilizzati algoritmi di crittografia asimmetrica per garantire la totale riservatezza e sicurezza dei dati inviati. Solo i segnalanti e gli operatori abilitati possono accedere alle segnalazioni in quanto i dati vengono criptati con chiavi private a loro volta soggette a crittografia. In altre parole, se un malintenzionato dovesse accedere al database non sarebbe in grado di recuperare alcuna informazione.


Pensiamo a tutto noi

  1. La nostra mission è rendere snella la burocrazia e farti risparmiare tempo

  2. Ti supportiamo dall'inizio alla fine: potrai sempre parlare con un nostro specialista

  3. Ti forniamo un documento a supporto della redazione della DPIA, il documento per la valutazione di impatto

  4. Se vuoi approfondire la normativa potrai attivare un pacchetto di consulenza con uno dei nostri esperti

  5. Una volta attivata la nostra piattaforma non dovrai pensare ad altro

Conforme alla Normativa Europea

GDPR compliant

Server in Italia

FAQ

Con il termine whistleblowing da parte di un lavoratore si intende la segnalazione di illeciti o di comportamenti irregolari riscontrati dal dipendente stesso all’interno dell’ambiente di lavoro.

In Italia, a seguito pubblicazione del Decreto legislativo 24 del 10 marzo 2023 (whistleblowing), le aziende e gli enti pubblici interessati sono obbligati a dotarsi di uno strumento interno dedicato all’invio e alla gestione di segnalazioni di illeciti. Lo strumento deve prevedere un sistema di crittografia, così da garantire la riservatezza dei dati personali del segnalante e della segnalazione stessa.

Ai sensi del Decreto whistleblowing, o soggetti interessati sono:

  • tutti i soggetti del settore pubblico, compresi i soggetti di proprietà o sotto il controllo di tali soggetti, nonché per i Comuni con più di 10.000 abitanti;
  • a decorrere dal 15 luglio 2023, tutte le aziende con più di 250 dipendenti;
  • a partire dal 17 dicembre 2023, tutti i soggetti del settore privato che abbiano impiegato nell’ultimo anno una media di lavoratori subordinati tra i 50 e i 249;
  • tutte le aziende che pur avendo meno di 50 dipendenti hanno come genere di attività i servizi ed i prodotti finanziari, la prevenzione del riciclaggio e le misure atte a bloccare il finanziamento del terrorismo, la sicurezza dei trasporti e la tutela dell’ambiente;
  • tutte le aziende che hanno adottato modelli organizzativi ex D.lgs 231/2001

La dotazione di strumenti a norma di legge per gestire il whistleblowing deve essere effettuata:

  • a decorrere dal 15 luglio 2023 per tutte le aziende con più di 250 dipendenti
  • a partire dal 17 dicembre 2023 per tutti i soggetti del settore privato che abbiano impiegato nell’ultimo anno una media di lavoratori subordinati tra i 50 e i 249

La gestione delle segnalazioni tramite una casella di posta non garantisce i criteri di riservatezza imposti dalla legge. Risulta inoltre estremamente complesso garantire la gestione nelle tempistiche indicate dalla legge e tenere traccia di tutte le scadenze.

On.Whistleblowing è anche un modulo di On.MyCompany, un'app dedicata ai dipendenti e che permette loro di gestire tutta la loro vita aziendale.

Si, potrai utilizzare il software da tutti i browser, compreso TOR per una maggiore sicurezza.

Certo, puoi caricare il logo della tua azienda e specificare il colore primario.

Si, un gestore può abilitare un altro utente per gestire tutte le sue segnalazioni e può anche indicare un successore che subentrerà alla cancellazione del suo account.

Si, On.Whistleblowing è stato studiato insieme a consulenti legali per rispettare appieno la normativa.

Siamo integrati con i principali metodi di autenticazione, contattaci per essere sicuro di poter utilizzare la tua anagrafica.

Contattaci

Lasciaci i tuoi riferimenti, uno dei nostri esperti ti contatterà e sarà a tua disposizione per presentarti On.Whistleblowing e capire se è adatto a te. Senza impegni.

Acconsento al trattamento dei miei dati personali come definito nell'informativa privacy

Oppure chiamaci